Colle Verde, litiga con un passante e lo prende a bastonate: arrestato

La vittima, mentre transitava in via Colle Verde, è stata avvicinato da un uomo, che dopo un acceso diverbio, ha imbracciato un bastone, incominciando a colpirlo sulla testa e sul corpo. Per l'aggressore sono scattate le manette

ANCONA - Poteva avere un epilogo diverso e ben piu’ grave l’aggressione subita ieri mattina, verso le ore 10.00 in via Colle Verde da un cittadino extracomunitario di 28 anni, regolare sul territorio nazionale, di origine tunisina.
Le sirene spiegate delle Pantere della Questura hanno fatto desistere l'aggressore, un cittadino extracomunitario, originario dell’Est Europa che si era avventato per futili motivi sul tunisino.

Il malcapitato, mentre transitava in via Colle Verde, è stato avvicinato da un uomo di corporatura robusta e alto circa 1,80 che dopo un diverbio acceso per un nonnulla, ha imbracciato un bastone, incominciando a colpirlo sulla testa e sul corpo.
Di fronte alla vittima che urlava e cercava di ripararsi dai colpi, il malvivente ha continuato l'aggressione fino a quando il suo bastone di legno non si è spezzato. Ma, come nella celebre pellicola “Arancia Meccanica”, ha scaraventato via i due pezzi di bastone, tirando fuori dal suo zaino un involucro con un'arma da taglio.

L'arrivo delle Volanti ha messo in fuga l’aggressore che ha lasciato la sua vittima a terra ferita e insanguinata.
Assicurato il cittadino tunisino alle cure specialistiche del 118, gli agenti hanno cercato di raccogliere ogni elemento utile per risalire all’autore dell’aggressione.

Messisi immediatamente sulle tracce dell’individuo, gli agenti delle Volanti hanno cinturato l’intera zona e in prossimità di via Benedetto Croce, hanno intercettato un individuo che correva e che aveva i connotati fisici corrispondenti alla descrizione del ferito.
Bloccato, le Volanti lo hanno accompagnato presso gli Uffici della Questura dove è stato sottoposto ai rilievo foto dattiloscopici che rilevavano la sua identità: un cittadino extracomunitario, originario dell’Est Europa, 40 anni, residente nella provincia di Bolzano con numerosi pregiudizi di polizia a carico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo le formalità di rito, l'aggressore è stato tratto in arresto e associato presso la locale casa circondariale. Per fortuna nessun grave danno per la salute della vittima.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento