menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia di darsi fuoco per una delusione d'amore, paura per un 42enne

Appena notata l’auto della Polizia, l’uomo ha abbassato il finestrino, urlando ai poliziotti di non avvicinarsi altrimenti si sarebbe tagliato i polsi con la lametta che mostrava tra le sue mani. Poi si è cosparso di cherosene tentando di darsi fuoco

ANCONA - Minacciava di uccidersi per una delusione d’amore dandosi fuoco. E' successo ieri sera intorno alle 23.30.

Una chiamata al 113 ha avvisato di un uomo che sostava da molto tempo all’interno di un’automobile parcheggiata in uno spiazzo nella zona commerciale del capoluogo .Immediatamente gli agenti di polizia hanno iniziato le ricerche del veicolo, individuando l’uomo ancora a bordo della sua utilitaria, parcheggiato nei pressi di un centro commerciale.

Appena notata l’auto della Polizia, l’uomo ha abbassato il finestrino, urlando ai poliziotti di non avvicinarsi altrimenti si sarebbe tagliato i polsi con la lametta che mostrava tra le sue mani. Gli agenti si sono avvicinati, invitandolo a fumare insieme una sigaretta, solo per raccontare loro cosa gli fosse successo. Il quarantaduenne ricevuta fiducia dai poliziotti, ha accettato ed è sceso dall'auto. Visto che il dialogo era diventato particolarmente amicale e disteso davanti alla sigaretta, ha raccontato i suoi problemi sentimentali, manifestando, però, tutto il suo stato di agitazione.

Mentre i poliziotti cercavano di rassicurarlo e di riportarlo alla ragione, l’uomo, improvvisamente ha estratto dalle tasche della felpa una lattina e si è cosparso la testa con il cherosene, mentre con l’altra mano ha tentato di accendere il fuoco con l'aiuto di un accendino. I poliziotti si sono immediatamente gettati addosso all’uomo togliendogli l’accendino e mettendolo in sicurezza. Salvo, il quarantaduenne è stato affidato alle cure specialistiche del 118.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento