«Dormiamo all'ex Stracca», ma la sua è una trappola: arrestato un 26enne

E' stata questa la scusa per farsi seguire dalla vittima, una donna di 44 anni. Lo stupratore ha compiuto la violenza nei locali dell'ex Istituto Stracca di via Montebello

«Seguimi, andiamo a dormire all'ex Stracca». Sarebbero state queste le parole con le quali lo stupratore ha convinto la sua vittima a seguirlo. Una vera e propria trappola, quella messa in atto da un ragazzo anconetano di 26 anni, senza fissa dimora. Il giovane aveva incontrato la donna, una 44enne, italiana, anche lei senza fissa dimora, al centro di recupero per tossicodipendenti del Sert. Il 26enne le avrebbe quindi consigliato di passare la notte proprio nei locali dell'ex Istituto Stracca di via Montebello. A quel punto dopo averle chiesto di fare sesso, di fronte al diniego della donna, l'uomo l'avrebbe afferrata per la collana, gettandola a terra e tentando di violentarla. Approfittando del fatto che l'aggressore si era distratto, la vittima sarebbe riuscita a fuggire avvertendo le forze dell'ordine. Gli agenti sono intervenuti, bloccando l'uomo ancora all'interno dell'ex Istituto, mentre come se niente fosse successo stava dormendo. Identificato, il 26enne, già con alcuni precedenti per droga e reati contro il patrimonio, è stato arrestato per violenza sessuale e portato nel carcere di Montacuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento