menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Minacce e maledizioni all'ex moglie e ai figli, un anno di inferno: stalker fermato dalla polizia

Il 52enne non si rassegnava alla fine della relazione: da mesi perseguitava la donna. Ora non potrà più avvicinarsi o comunicare con lei

Persecuzioni, insulti, minacce e maledizioni rivolte all’ex moglie e anche ai loro figli. L’inferno è durato un anno per una donna che ha trovato il coraggio di denunciare lo stalker alla polizia. E ieri gli agenti della Squadra Mobile di Ancona - Sezione Reati contro la persona e la libertà sessuale, coordinati dalla Procura, hanno applicato al 52enne, su disposizione del gip, la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla ex e ai luoghi da lei frequentati, oltre al divieto di comunicare con la donna con qualunque mezzo, telefono, email, sms.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la vittima da un anno ha iniziato a subire vessazioni diventate sempre più gravi e pericolose non solo per lei stessa ma anche per i loro figli: litigi crescenti e ricorrenti, maltrattamenti, atti persecutori, offese, minacce, auguri di mali futuri. La ricostruzione dei fatti svolta dalla polizia ha permesso al tribunale di disporre la misura di allontanamento nei confronti dello stalker: nel caso la violasse, potrebbe scattare l’arresto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento