Cronaca

L'uomo non gradisce la squillo, sequestrato e minacciato con un coltello

La donna non corrispondeva a quella vista nell'annuncio e l'uomo ha deciso di non pagare. Dal bagno però è uscito un ragazzo che lo ha minacciato di morte costringendolo a tirare fuori la somma richiesta

Sequestrato e minacciato di morte con un coltello. E' questo quanto successo, nella notte tra mercoledì e giovedì, ad un anconetano. Nei guai un uomo ed una donna.

Tutto ha avuto inizio quando l'uomo ha visto l'annuncio di un'avvenente squillo su un sito web, decidendo di chiamarla e raggiungerla nella propria abitazione. Entrato in casa della donna però, si è accorto che non corrispondeva a quella vista nella foto, ma ad un'altra squillo già conosciuta, essendo stato in passato un suo cliente. L'uomo, non soddisfatto, ha deciso di allontanarsi non pagando il corrispettivo. Dal bagno però è uscito il "protettore" della donna, che brandendo in mano un coltello, lo ha minacciato dicendogli che lo avrebbe squartato se non avesse pagato i soldi richiesti. L'uomo è stato quindi costretto a pagare la cifra, ma dopo essere uscito dalla casa si è rivolto ai Carabinieri.

La coppia, entrambi italiani, sono stati fermati ed accompagnati presso gli uffici della Montagnola, dove sono stati deferiti in stato di libertà per concorso in sequestro di persona e rapina. La donna, inoltre, è stata accusata anche per il reato di tentate lesioni, avendo dichiarato, senza informare il cliente, di avere una patologia infettiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo non gradisce la squillo, sequestrato e minacciato con un coltello

AnconaToday è in caricamento