rotate-mobile
Cronaca

Terremoto, ad Ancona sospese le verifiche alle abitazioni

A denunciarlo Mirco Luconi, segretario per le Marche del sindacato dei vigili del fuoco Conapo: «Sospese le verifiche, manca il personale»

«A causa degli interventi conseguenti alla tempesta di vento che si sta abbattendo sulla provincia a e alla necessità di continuare a inviare le sezioni operative ad Aquata del Tronto (AP) il comando dei vigili del fuoco di Ancona ha di fatto sospeso le verifiche sulle abitazioni colpite dal terremoto». A denunciarlo Mirco Luconi, segretario per le Marche del sindacato dei vigili del fuoco Conapo . 

«Alle 10 di domenica mattina  - spiega Luconi - avevamo in coda per la provincia di Ancona 820 richieste di verifiche a edifici che sono scese a 811 richieste alle 17,30 di oggi pomeriggio, segno che non si riesce a dare risposte ai cittadini terremotati a causa della mancanza di personale, del fatto che tutte le squadre erano impegnate causa forte vento e che da Roma dispongono di inviare personale ad Arquata del Tronto con l’emergenza in casa, segno evidente che qualcosa va rimodulato da parte della nostra dirigenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, ad Ancona sospese le verifiche alle abitazioni

AnconaToday è in caricamento