rotate-mobile
Cronaca Brecce Bianche / Via Brecce Bianche

Agenti con il cannocchiale scoprono una serra di marijuana: giovane pusher nei guai

I poliziotti della Squadra Mobile hanno sequestrato oltre un chilo di piante illegali e mezz'etto di hashish: il ragazzo riforniva i coetanei del quartiere

Hanno usato il cannocchiale per scoprire che il giovane aveva allestito una vera serra di marijuana in casa. Così i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, guidati da Carlo Pinto, sono riusciti ad incastrare il 20enne, da tempo finito sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori.

Ieri pomeriggio, dopo diversi servizi di osservazione nel quartiere di Brecce Bianche, i poliziotti della sezione Antidroga, servendosi di cannocchiali, hanno scoperto la fiorente coltivazione illegale sul balcone dell’appartamento in cui il 20enne vive con la famiglia.

La perquisizione ha permesso di accertare che si trattava di marijuana: hanno trovato non solo 1,2 chili divisi in 4 piante alte un metro e mezzo, ma anche, nascosto nell’armadio della sua camera, mezz’etto di hashish in 4 involucri. La droga serviva a garantire lo sballo ai giovani del Q2 e dintorni. Il ragazzo è stato denunciato per illecita coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti con il cannocchiale scoprono una serra di marijuana: giovane pusher nei guai

AnconaToday è in caricamento