Sciopero, la rabbia dei lavoratori: in 500 bloccano la Baraccola

A finire nel mirino delle sigle sindacali è la Federmeccanica, accusata di voler cancellare il contratto nazionale e negare aumenti salariali ai lavoratori

I lavoratori alla Baraccola

Baraccola bloccata mercoledì mattina per lo sciopero dei sindacati dei metalmeccanici. Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil hanno indetto un'astensione dal lavoro di quattro ore. Traffico in tilt.

In 500 si sono ritrovati alla Baraccola per protestare contro la Federmeccanica, associazione di categoria degli imprenditori, accusata di voler cancellare il contratto nazionale e negare gli aumenti salariali ai lavoratori. I lavoratori chiedono un contratto nazionale, che tuteli le forme di lavoro ed estenda la contrattazione aziendale a chi non ce l'ha. La Federmeccanica ha proposto invece un salario minimo di garanzia, da rivalutare ogni anno ex post, dove sotto la soglia minima per i lavoratori partirebbe l'adeguamento retributivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento