Cronaca

Scontri Ancona-Samb del 2011, assolti i sette tifosi anconetani finiti a giudizio

Assolti tutti i tifosi anconetani finiti a giudizio per gli incidenti scoppiati in occasione di Ancona-Sambenedettese, Coppa Italia, dell’agosto 2011. Decaduto il reato principale di lesioni a pubblico ufficiale

Tutti assolti i sette tifosi anconetani finiti a giudizio per gli incidenti di Ancona-Sambenedettese (Coppa Italia di Serie D, terminata 3-0 in favore dei dorici) dell’agosto 2011. Le accuse erano di lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento, resistenza e reati da stadio. Il primo reato, quello principale, è decaduto per impossibilità di capire materialmente il colpevole mentre gli altri tre sono stati prescritti.

A difendere i setti, prosciolti dinanzi al tribunale monocratico, sono stati gli avvocati Robert Egidi, Francesco Nucera, Francesca Petruzzo e Monica Clementi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri Ancona-Samb del 2011, assolti i sette tifosi anconetani finiti a giudizio

AnconaToday è in caricamento