Il cuoco guarda una donna, il compagno geloso tira fuori una pistola e lo minaccia

“Per uno sguardo di troppo”, potrebbe sembrare il titolo di un film, invece è la sintesi di quello che è accaduto ieri sera in un ristorante della città

Polizia, foto di repertorio

Uno sguardo di troppo, poi la pistola che spunta da un borsello e la richiesta di lasciare in pace la sua giovane accompagnatrice. Sono stati attimi di tensione quelli vissuti ieri sera in un ristorante della città, in via Flaminia. Tutto ha avuto inizio quando il cuoco, approfittando della cucina a vista, ha osservato il tavolo dove la coppia stava cenando, per vedere se i clienti stessero gradendo le sue pietanze. Sicuro che quegli occhi invece erano per la sua compagna, l'uomo al tavolo ha iniziato a fissare lo chef, invitandolo con chiari segni di raggiungerlo. A quel punto ha tirato fuori un revolver dalla borsa, minacciandolo di lasciare in pace la sua donna.

Provvidenziale l'intervento della Polizia, intervenuta dopo che alcuni clienti avevano lanciato l'allarme. I due clienti infatti, vista la situazione, erano subito fuggiti cercando riparo nel loro appartamento. Gli agenti, dopo ripetute richieste, sono riusciti ad entrare in casa ed hanno trovato anche altre armi tra cui due pistole semiautomatiche Beretta, una Browning Buck Mark, un revolver e 138 cartucce. L’uomo incalzato dalle domande ha ammesso tutte le sue responsabilità tentando di giustificare il suo comportamento violento e aggressivo con il fatto di essere affetto da una gelosia irrefrenabile e incontrollabile. Dopo le formalità di rito è stato denunciato per minaccia aggravata e porto abusivo di armi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento