Ancona: strade in pessime condizioni, record di denunce in Comune

Il Comune ha dovuto dare in appalto i contenziosi legali causati dalle buche. Troppe le richieste di risarcimento arrivate, causa gli infortuni o i danni derivanti dal cattivo stato di marciapiedi, strade, asfalti e parchi

L'Avvocatura comunale è stata letteralmente sommersa dalle richieste di risarcimento per le pessime condizioni delle strade ed il Comune ha dovuto dare in appalto i contenziosi legali causati dalle buche. Lo riporta Il Messaggero.

I casi di risarcimento danni sono gestiti dalla Interconsult di Milano, dopo che l'ufficio legale del Comune è stato travolto da un numero elevatissimo di richieste per danni causati dal cattivo stato della manutenzioni di strade e asfalti. Una quantità di lavoro che aveva portato alla paralisi dell'avvocatura comunale e si è dovuto affidare all'esterno con un appalto le cause intestate contro il Comune.

Oltre alle denunce per le buche: in totale, il Comune rischia di pagare 4 milioni di euro di risarcimenti, più altri 1,5 milioni di parcelle per gli avvocati nei prossimi tre anni. Questo il conto complessivo di tutte le cause legali, ipotizzando la peggiore delle ipotesi, nel caso in cui il Comune perda tutti i contenziosi aperti. 

Il Comune di Ancona, intanto, sta decidendo se rinnovare o meno la gara visto che l'appalto biennale scade a fine anno. Intanto si sta pagando ben 200 euro alla società del capoluogo lombardo per ogni causa di risarcimento danni.​

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento