«Dammi i soldi per la serata» e lo costringe a fare bancomat: poi picchia la mamma

Follia in centro: arrestato dai carabinieri un 26enne che prima ha tentato di farsi consegnare del denaro da un giovane e poi, ai domiciliari, ha aggredito sua madre

Foto di repertorio

Ubriaco, ha tentato di rapinare un ragazzo, ma l’arrivo dei carabinieri ha evitato il peggio. E’ successo ieri sera, attorno alle 22,30, in Largo XXIV Maggio, davanti al palazzo del Comune.

Secondo la ricostruzione dei militari della stazione del Poggio, un 24enne peruviano stava camminando per strada quando è stato avvicinato da un 26enne brasiliano, già noto alle forze di polizia, che, in evidente stato di alterazione, gli ha chiesto in prestito dei soldi. Il brasiliano, residente nel capoluogo, ha preteso 250 euro per “la serata” e di fronte al diniego del 24enne ha iniziato a minacciarlo, tanto da costringerlo a tirare fuori il bancomat e andare allo sportello di un istituto di credito della zona per prelevare la somma. Sotto minaccia, il 26enne ha preteso che la vittima digitasse il Pin, ma con un gesto fulmineo è riuscito a divincolarsi e ad allertare il 112.

In pochi istanti, la pattuglia che era nelle vicinanze per un servizio di controllo del territorio, è intervenuta e ha raccolto la denuncia della vittima. Il 26enne ha cercato di giustificarsi e di minimizzare l’accaduto, ma ai suoi polsi sono scattate le manette. È stato accompagnato in caserma e arrestato per tentata rapina. Il magistrato di turno ne ha disposto i domiciliari in attesa della convalida. Ma non è finita qua: il 26enne, tornato a casa, ha aggredito la madre che è stata costretta a richiedere l’intervento dei carabinieri. Il giovane è stato immobilizzato e a quel punto, d’intesa con la Procura, è stato portato a Montacuto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento