menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ancona vista dall'alto

Ancona vista dall'alto

Dai percorsi urbani ai giardini verticali, al voto le idee del bilancio partecipato

Cinque progetti finalisti che saranno scelti dai cittadini. Il Comune mette sul piatto 150mila euro per realizzarli

Si svolgerà sabato prossimo 2 febbraio, a partire dalle ore 10,00  alle Mole Vanvitelliana, la convention del Bilancio Partecipato del Comune di Ancona 2018-2019. L'assessore al Bilancio Ida Simonella, affiancata dal suo predecessore, Fabio Fiorillo aprirà l'incontro per poi lasciare la parola ai portavoce dei 5 progetti finalisti, realizzati e presentati rispettivamente da due gruppi di volontari che hanno partecipato a questa edizione del Bilancio Partecipato avviata circa un anno fa  e da tre gruppi di studenti delle quinte classi degli istituti superiori cittadini coinvolti quest'anno insieme ai loro docenti che li hanno accompagnati  nel percorso dall'idea progettuale  fino al progetto definitivo. Eccoli: 

I “Percorsi dell'Orsa: Orizzonti su Ancona”

Riguarda la realizzazione di un percorso pedonale nel verde alla portata di tutti che attraversi la città da ovest (Posatora) a est (Parco del Conero) per un totale- frazionabile - di 16 chilometri.

I “Percorsi urbani da mare a mare con un occhio alle bellezze del centro storico”

Mettere in connessione i due mari (Porto e Passetto) nel centro città, valorizzando via degli Orefici e rivisitando i flussi di traffico per promuovere zone a traffico limitato e perciò praticabili dai pedoni. 

Galleria in fiore

Gli studenti dell'Istituto di istruzione superiore “Vanvitelli Stracca Angelini” hanno pensato a un sofisticato giardino verticale da realizzarsi sugli imbocchi della galleria del Risorgimento per decorare le facciate e per ridurre il tasso di inquinamento; 

Un affaccio storico sul Golfo

Gli studenti del  Liceo Classico Rinaldini prevedono la riqualificazione di Largo Casanova come punto di sosta e aggregazione con vista sul mare;

Green pix

Gli studenti dell'Istituto di istruzione superiore  “Savoia Benincasa” pensano invece a uno spazio attrezzato, tra natura e tecnologia, nel parco alle spalle del complesso scolastico, a servizio della popolazione scolastica e di tutta la città.

I progetti  - realizzati con la supervisione dei tutor (i tecnici comunali) verranno illustrati dettagliatamente ai presenti in sala con l'ausilio di immagini  e grafici e il pubblico in sala alla fine potrà fare domande e chiedere chiarimenti. Dopo di che verranno illustrati i meccanismi del voto (telematico) che sarà possibile a partire dalle ore 13  di sabato stesso e fino a sabato 16 febbraio. Possono votare tutti i cittadini che abbiano compiuto 16 anni e siano residenti nel Comune di Ancona;  a disposizione i votanti hanno 10 punti da destinare a uno o più progetti.

«Il Bilancio Partecipato - sottolinea l'assessore al Bilancio Ida Simonella, invitando la cittadinanza a partecipare all'incontro e a votare il progetto (o i progetti) preferito - è uno strumento di condivisione e di partecipazione alle scelte del bilancio.  Una piccola parte, certo, ma significativa per i presupposti e l'impegno che racchiude:  siamo partiti nel 2016 con un budget di 100.000 euro, oggi aumentato a 150.000 euro e  questa cifra ci consente di finanziare alcune idee portate dalla cittadinanza e rielaborate con l'aiuto dei tecnici. Alcuni progetti hanno visto la luce, altri sono in dirittura di arrivo: non è facile mettere insieme questa complessa attività ma i risultati ci gratifichino e la partecipazione, da quest'anno, degli studenti, ha dato nuova linfa ed energie a questa “palestra di partecipazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento