Porto, scoperta un'auto con 66 kg di sigarette di contrabbando: un arresto

Scattato il controllo da parte dei finanzieri, all'interno del portabagagli era stato nascosto un doppiofondo, dove all'interno erano state posizionate le stecche di sigarette

Le sigarette sequestrate

Le Fiamme Gialle di Ancona hanno scoperto e sequestrato 66 kg di sigarette di contrabbando, nascoste in un'auto sbarcata da una motonave proveniente dalla Grecia. L'operazione è scattata questa mattina (lunedì), nei pressi del porto dorico.

A bordo del veicolo c'era un cittadino moldavo, che aveva riferito di non aver nulla da dichiarare ai fini doganali. Scattato il controllo da parte dei finanzieri, all'interno del portabagagli era stato nascosto un doppiofondo, dove all'interno erano state posizionate le stecche di sigarette. Altri doppifondi erano stati creati nel parafanghi, nel paraurti anteriore e nel pianale. Le sigarette, tutte di marca Winston, avevano il contrassegno del monopolio di Stato moldavo. Complessivamente la guardia di finanza ha sequestrato 329 stecche, per un peso complessivo di 66 kg. Il conducente del mezzo è stato arrestato e portato a Montacuto con l'accusa di contrabbando di tabacchi lavorati esteri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento