"Festa del Rugby", la Polizia Ferroviaria incontra i ragazzi delle scuole

Scopo della manifestazione è promuovere tra i ragazzi la cultura della sicurezza e della legalità in ambito ferroviario. Venerdì 13 maggio i partecipanti si riuniranno alle ore 18.00 a Porta Pia

Dopo il successo della passata edizione, la campagna sostenuta dallo slogan “Fai un passo indietro per andare avanti, sosteniamo insieme la sicurezza” quest’anno, dopo essere partito il 6 maggio u.s. da Catania, approderà nel capoluogo Dorico il 13 e 14 maggio. 

Saranno circa duemila i ragazzi provenienti da Abruzzo, Basilicata, Campania, Lazio, Marche, Molise, Puglia, Toscana, Emilia Romagna e Umbria, che si daranno appuntamento ad Ancona per l’iniziativa denominata “Andiamo in meta con la sicurezza ferroviaria”, in collaborazione con la Polizia Ferroviaria, l’ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie) e la Federazione Italiana Rugby. Scopo della manifestazione è promuovere tra i ragazzi la cultura della sicurezza e della legalità in ambito ferroviario. Venerdì 13 maggio i partecipanti si riuniranno alle ore 18.00 a Porta Pia per poi raggiungere in corteo piazza Pertini, dove avrà luogo la cerimonia di benvenuto. Sabato 14 maggio, invece, l’appuntamento sarà alle 9.00 al centro sportivo di via della Montagnola dove il gioco del rugby e la sicurezza ferroviaria saranno al centro del programma. Qui la Polizia Ferroviaria, attraverso il gioco, la proiezione di filmati e la divulgazione di materiale informativo, illustrerà ai ragazzi i comportamenti da tenere in ambito ferroviario per non mettere a rischio la propria incolumità.

Sono spesso proprio i giovani ad essere vittime di incidenti ferroviari a causa dell’imprudenza e dello scarso peso che si dà a determinati atteggiamenti scorretti. Nel corso del 2015 sono state 28 le giovani vittime (dieci in più' rispetto all'anno prima). Tra le 'sventatezze' compiute in stazione la circostanza più fatale è proprio l'attraversamento dei binari. Il rischio è massimo in questo caso gli incidenti sono aumentati del 33% in un anno, la categoria più' colpita sono i ragazzi tra i 20 e i 29 anni. L’educazione alla legalità sarà quindi al centro della manifestazione che, nei prossimi mesi, proseguirà il suo viaggio itinerante nelle città di Jesolo (VE) e Firenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Esce dal reparto di ortopedia e finisce direttamente al Pronto Soccorso

  • Le Marche dicono no al 5G, approvata la mozione dei Verdi: «Rischi per l'uomo»

Torna su
AnconaToday è in caricamento