Trasportavano clandestini dalla "rotta balcanica", due passeur in arresto

Vasta operazione della Polizia di Ancona che ha sgominato un'associazione a delinquere, che favoriva l'immigrazione clandestina

"Operazione Venezia". E' stata chiamata così la vasta operazione della Squadra Mobile di Ancona,  in collaborazione con la polizia tedesca e quella serba, che ha permesso di sgominare un'associazione a delinquere, finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.  A finire in arresto sono stati due passeur pakistani, che trasportavano immigrati clandestini attraverso la "rotta balcanica". Uno di loro, ritenuto il capo dell'organizzazione, è stato bloccato a Macerata, mentre l'altro in Germania. Altri quattro loro connazionali, sono stati invece denunciati: due a Senigallia e due in Germania. In totale l'organizzazione sarebbe riuscita a far entrare in Italia un centinaio di pakistani, che poi in base alla Convenzione di Dublino, avrebbero chiesto asilo in Germania. Il blitz si è concluso con la collaborazione della Procura della Repubblica Hof-Baviera ed il coordinamento della Procura della Repubblica-Direzione Distrettuale Antimafia di Ancona. 

I dettagli dell'operazione verranno svelati nel corso della conferenza stampa di questa mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento