Cronaca

Omicidio di Michele Martedì, fissata l'udienza preliminare: Rossetti a processo

Il 27enne era stato arrestato l'8 dicembre dopo aver accoltellato il suo ex compagno di scuola sotto casa, Michele Martedì. Su di lui pendono 4 aggravanti: premeditazione, stalking, futili motivi e crudeltà

Sono passati quasi dieci mesi dal giorno in cui Mattia Rossetti uccise brutalmente con 12 coltellate l'ex compagno di classe Michele Martedì, parrucchere anconetano di 26 anni, mentre si trovava sotto casa con il cane, in via Maggini. Il killer venne arrestato poco dopo quell'efferato delitto dai Carabinieri del Norm di Ancona e da allora è in carcere con l'accusa di omicidio volontario pluriaggravato dalla premeditazione, dallo stalking, dalla crudeltà e dai futili motivi. 

Il gup Francesca De Palma ha fissato l'udienza preliminare al 22 novembre. Titolare dell'inchiesta è la pm Irene Adelaide Bilotta mentre in difesa di Rossetti c'è l'avvocato Francesco Linguiti. Il legale dovrà valutare se avanzare o meno la richiesta di un rito abbreviato o procedere con quello ordinario. 

Le indagini si sono chiuse a fine luglio scorso e nel fascicolo è contenuta anche una perizia psichiatrica a cura del professor Marco Ricci Messori dove si riconosce un parziale vizio di mente dell'indagato al momento dei fatti, caratterizzato da un disturbo paranoide della personalità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Michele Martedì, fissata l'udienza preliminare: Rossetti a processo

AnconaToday è in caricamento