Cronaca

Droga nel vasetto di omogeneizzati e soldi nel peluche del figlio: pusher in manette

Doppio arresto della Squadra Mobile di Ancona: il primo degli spacciatori atteso sotto casa per giorni e pizzicato mentre usciva con tutta la famiglia. La droga era dentro un vasetto di omogeneizzati

Due gli arresti della Squadra Mobile di Ancona contro lo spaccio di sostanze stupefacenti. Il primo provvedimento ha visto protagonista A.B., 30enne di origine albanese. Gli Agenti dell'antidroga lo stavano aspettando sotto la sua abitazione, dove erano appostati da giorni. Appena uscito da casa insieme alla famiglia, hanno perquisito il suo appartamento, trovando dentro un vasetto di omogeneizzati, ben 35 involucri di cocaina già confezionata per lo spaccio.

Il vasetto era stato nascosto all'interno di un seggiolino da auto per il trasporto dei bambini e, ad avvalorare la tesi della finalità di spaccio, è stato anche il ritrovamento di numerose buste di cellophane con fori circolari, dai quali erano stati ricavati involucri per contenere la cocaina. L'uomo, inoltre aveva nascosto nell'imbottitura di un peluche, banconote per un valore di oltre tremila euro. Su disposizione del PM il 30enne è stato condotto presso il Carcere di Montacuto a disposizione della Procura della Repubblica.

Il secondo arresto, invece riguarda un cittadino di origine tunisina, K.S. di 37 anni, domiciliato ad Ancona e già conosciuto dalle forze dell'ordine. L'uomo, che si trovata agli arresti domiciliari dal novembre scorso, è stato trovato in possesso di mezzo litro di metadone mascherato in una bottiglia d'acqua minerale. Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona è stato lasciato ai domiciliari per il relativo giudizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga nel vasetto di omogeneizzati e soldi nel peluche del figlio: pusher in manette

AnconaToday è in caricamento