Aggredisce l'ex fidanzata e la minaccia con un coltello, arrestato un 19enne

L'uomo è stato trovato dai poliziotti mentre teneva in mano un grosso coltello da cucina. La sua ex invece si era chiusa in bagno visibilmente terrorizzata

ANCONA - Aggredita dal suo ex fidanzato, si chiude in bagno e chiama la madre per chiedere aiuto. E' successo nella serata di ieri, in via Marconi.

La donna ha ricevuto la chiamata della figlia che diceva di essere appena stata aggredita dal suo ex fidanzato. La signora ha subito allertato i poliziotti che hanno mandato sul posto una Volante. Gli agenti, entrati nell'appartamento, hanno trovato un ragazzo, classe '96, in Italia senza fissa dimora, originario della Tunisia, già conosciuto alle forze dell'ordine per reati di spaccio e lesioni, che teneva in una mano un grosso forchettone da cucina e nell'altra un coltello di circa 20 centrimetri.

La casa è stata trovata completamente distrutta, con stoviglie a terra, mobili rovesciati e divano fatto a brandelli.  Alla richiesta di dove fosse la donna, l’uomo ha iniziato a gridare proferendo frasi ingiuriose contro i poliziotti, minacciandoli di non avvicinarsi, spintonandoli e tentando di colpirli con il coltello. La vittima, una ragazza italiana di 21 anni, si era chiusa nel bagno e sentendo le voci dei poliziotti ha iniziato a gridare, tentando di attirare loro l'attenzione.

La giovane ha raccontato agli agenti che l'ex fidanzato l'aveva raggiunta con la scusa di volersi riappacificare ma, una volta entrato nell'appartamento, aveva cambiato atteggiamento, afferrandola per i capelli e spintonandola ripetutamente a terra. La ragazza è stata affidata ai sanitari del 118, mentre l'aggressore è stato accompagnato in Questura ed tratto in arresto per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato, minaccia grave e lesioni personali aggravate dall'uso di armi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento