L'amore per Ancona e per le sue ricette tipiche, è morto Renato Arzeni

La passione per la storia cittadina e l'insegnamento. Tra i fondatori di Re Stocco, aveva 81 anni. I funerali saranno celebrati a San Giovanni Battista

Renato Arzeni

Una vita dedicata all'insegnamento e poi, dopo la pensione, a raccontare al prossimo il cibo e la storia della sua Ancona. La città piange la scomparsa di Renato Arzeni, ex docente in pensione e tra i fondatori dell'Ordine Cultori di Mare "Re Stocco", associazione da da anni promuove il piatto tipico del capoluogo dorico. Aveva 81 anni. Il funerale sarà celebrato domani, giovedì 8 marzo, alle 9 alla chiesa di San Giovanni Battista, in via Astagno.

Amante della Baia di Portonovo, dei suoi "moscioli", era dotato di grande umanità e umorismo. Un affabulatore nato, sempre sorridente, era solito arricchire le serate dedicate all'enogastronomia come anche in Ferragosto di Portonovo alla Torre tra gli ospiti di Alessandro De Bosis, di simpatici aneddoti rivelando spicchi di un'Ancona perduta nel tempo. Nel 2007, dal ritorno da un viaggio dalle Isole Lofoten, si era unito al gruppo dei soci fondatori di Re Stocco con il quale ha lavorato in questi anni a manifestazioni e serate di gala per promuovere le ricette tipiche del capoluogo e i prodotti del territorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento