Largo Cappelli, nasconde la droga con un gioco di magia: nei guai una 27enne

Gli agenti non sono stati ingannati dal gioco di prestigio di una donna, che durante una perquisizione ha tentato di nascondere agli agenti dello stupefacente. Sorpresa, la giovane è stata denunciata

ANCONA - Nasconde lo stupefacente con un gioco di prestidigitazione ma viene sorpresa e denunciata. E' successo nel pomeriggio di ieri.

Intorno alle 15.00 di ieri, gli agenti durante un pattugliamento nel centro storico, hanno notato nei pressi dei giardinetti di L.go Cappelli due giovani donne che stavano conversando tra loro. Appena notate le "Pantere" le due hanno assunto un atteggiamento particolarmente disinvolto dirigendosi verso l'edificio dell'ex ospedale Umberto I come per eludere un eventuale controllo.

Gli agenti hanno così deciso di fermarle per verificare i loro sospetti; durante le iniziali verifiche, una delle due ha mostrato ai poliziotti tutti gli oggetti e cose che aveva sia in borsa che nelle tasche dei propri indumenti ma, come fanno i migliori prestidigidatori, ha abilmente nascosto a mano aperta, un piccolo involucro di hashish tentando di distrarli con sorrisi e ammiccamenti.

I poliziotti, dopo aver scoperto il "magheggio" hanno recuperato mezzo grammo di hashish; mentre la ventisettenne anconetana è stata accompagnata in Questura e denunciata all'Autorità amministrativa per detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento