Ancona: ecco i parcometri intelligenti, da lunedì 4 agosto al via le installazioni

Da lunedì 4 agosto ad Ancona, al via da parte di M&P l'installazione dei nuovi parcometri "intelligenti" che sostituiranno i 13 vecchi, attualmente dislocati nelle zone a sosta veloce. Ecco le vie interessate

Da lunedì 4 agosto ad Ancona, al via da parte di M&P l'installazione dei nuovi parcometri "intelligenti" che sostituiranno i 13 vecchi, attualmente dislocati nelle zone a sosta veloce. Ecco le vie interessate.

Si tratta di Via Palestro, Via Marsala, Via San Martino, Via Leopardi, Via Villafranca, Piazza della Repubblica, Piazza Stamira. Parcometri, denominati strada, che consentiranno un maggiore ricambio della sosta, in quanto non permetteranno di rinnovare il ticket della prima ora senza pagare la tariffa maggiorata già prevista per soste prolungate. Con i nuovi parcometri, chi usufruirà della sosta veloce dovrà digitare, oltre allo spazio occupato, anche il numero di targa del veicolo, secondo le indicazioni che troverà chiaramente riportate su ogni colonnina; il sistema registrerà l'assegnazione del parcheggio all'autoveicolo e monitorerà il corretto ricambio degli spazi, garantendo la funzione di parcheggio veloce e dunque nuove possibilità di sosta breve per i clienti dei negozi e l'utenza degli uffici del centro.

Le tariffe rimarranno invariate e sempre non frazionabili, ovvero € 0,50 per la prima ora di sosta ed € 2,50/ora per tutte le ore successive alla prima. Sopratutto per i primi tempi, gli ausiliari del traffico rimarranno presso i nuovi parchimetri per illustrarne all'utenza il corretto funzionamento e fornire tutte le informazioni necessarie e, attraverso il palmare, potranno monitorare la situazione in tempo reale per intervenire dove necessario.

Inoltre il software, sviluppato in esclusiva per M&P, fornirà una banca dati utile a sviluppare le politiche sulla mobilità e la sosta incentrate sulla riduzione del traffico “passivo”, generato dai veicoli alla ricerca di parcheggio, mentre il parcometro, più piccolo e con un impatto architettonico più discreto rispetto agli attuali, se sviluppato ed equipaggiato in tutte le sue applicazioni potrà diventare a tutti gli effetti uno “sportello su strada” per l’utenza, in grado, ad esempio, di emettere i permessi per i residenti o di ricevere il pagamento delle multe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento