menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandra Rucci, preside del Savoia-Benincasa

Alessandra Rucci, preside del Savoia-Benincasa

La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

La preside Alessandra Rucci critica la scelta del Comune: «Aria irrespirabile, non possiamo rispettare il protocollo anti-Covid: faremo didattica a distanza»

Il Comune riapre le scuole dopo il maxi incendio al porto e l’inchiesta avviata dalla Procura, ma nonostante le rassicurazioni della sindaca Valeria Mancinelli, l’istituto superiore Savoia-Benincasa resterà chiuso. Per le giornate di domani (venerdì 18 settembre) e sabato le lezioni si terranno a distanza.

A comunicarlo, la preside Alessandra Rucci.

«A seguito della decisione del Comune di Ancona di riaprire le scuole nella giornata di domani - annuncia su Facebook -, non reputando ancora salubre la qualità dell'aria e considerando che la misura di tenere le aule arieggiate il più possibile è prevista dal protocollo del Cts per il contenimento del rischio da contagio Covid-19, il nostro istituto ricorrerà alla didattica a distanza per le giornate di venerdì 18 e sabato 19 settembre. Purtroppo siamo in linea d'aria di fronte al porto, abbiamo effettuato delle prove e riteniamo che potrebbero non esserci le condizioni per tenere gli ambienti correttamente arieggiati. L'orario per la settimana successiva, a partire dal 21 settembre, sarà comunicato nella giornata di domani e il modello organizzativo attuato durante la prima settimana subirà variazioni in quanto necessita di essere perfezionato. Ci rivediamo lunedì». 

Contattata al telefono, la professoressa Rucci aggiunge: «Alle 13 ero a scuola, ho aperto la finestra e ho portato dentro una puzza insopportabile di plastica bruciata, non ci si stava. Come faccio a garantire il protocollo di sicurezza anti-Covid se l’aria è irrespirabile? Che fretta c’era di riaprire le scuole? I genitori, preoccupati, hanno chiamato a ripetizione e ho dovuto prendere una decisione in poco tempo: visto che la situazione è critica e dato che c’è anche un’inchiesta della magistratura sulla possibile tossicità della nube sprigionata dal rogo, noi restiamo chiusi e garantiremo le lezioni con la didattica a distanza». 

Ci sono ancora focolai, i vigili del fuoco come su un campo minato: trovate le bombole

La preside ribelle: «Non importa cosa dice il sindaco, io chiudo»

L'Arpam rassicura: «Nessun pericolo per la salute»

Incendio al porto, indaga la Procura 

Il Ministro De Micheli ad Ancona - IL VIDEO

Nel cuore dell'incendio - IL VIDEO

Incendio al porto, notte d'inferno 

Inferno al porto, fiamme alte decine di metri - IL VIDEO 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento