Baby ladre senza vergogna, vengono prese e cantano: «Lasciateci rubare...»

Scoperte dopo un furto, hanno intonato la canzone di Toto Cutugno (riadattata) mentre venivano portate in questura. Una urlava: «Non puoi toccarmi, sono incinta»

Foto di repertorio

«Lasciateci rubare» cantavano, mentre la polizia le portava in questura, insieme al loro complice, dopo averle acciuffate con la refurtiva e un paio di cacciaviti. Sono giovanissimi e sfrontati i ladruncoli scoperti dalle Volanti domenica sera dopo un furto compiuto in un’abitazione di corso Amendola. A tradirli è stata una busta di colore verde, con dentro alcune scatole di profumi e dei peluche, descritta con minuzia dalla proprietaria: i poliziotti l’hanno notata e hanno fermato il trio di giovani rom, un ragazzo e due ragazze senza fissa dimora, mentre si allontanavano a passo spedito in corso Garibaldi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando sono stati bloccati, hanno scatenato il caos sotto gli occhi dei passanti. Lui urlava: «Non ho fatto niente, non puoi toccarmi». Una delle ragazze gridava: «Sono incinta, non avvicinarti!». Ma quando le due ladre sono state fatte salire in auto, dalle accuse sono passate agli sberleffi. Si sono messe a intonare “L’italiano”, la famosa canzone di Toto Cutugno del 1983, modificandone la strofa principale: «Lasciateci rubare...», consapevoli di quanto morbide siano le nostre leggi rispetto agli ordinamenti stranieri. E infatti, i tre topi d’appartamento sono stati solo denunciati a piede libero. In compenso, i monili d'oro rubati sono stati recuperati e restituiti alla proprietaria. 

Acciuffati i baby ladri: traditi da una busta piena di peluche

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Accoltellato in strada mentre cammina, i carabinieri danno la caccia a 2 uomini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento