Cronaca

Aspettano i clienti sulle panchine del parco, la droga nascosta tra i cespugli: arrestati

Teatro delle loro attività di spaccio, il parco "Pacifico Ricci", dove lo scorso 3 gennaio venne arrestato un pusher. Questa volta sono stati in tre a finire in manette

Il blitz del 3 gennaio scorso, aveva permesso agli agenti di Polizia di arrestare uno spacciatore del Gambia. Il teatro della vicenda è rimasto lo stesso, il parco "Pacifico Ricci" tra via Fornaci Comunali e via Pergolesi, ma a finire in manette questa volta sono stati in tre. Gli agenti sono entrati in azione nel pomeriggio di ieri (lunedì), intorno alle 16.00. I tre spacciatori erano seduti su una panchina, intenti a telefonare con a disposizione ben due telefonini ciascuno. Osservandoli da lontano, gli agenti hanno potuto notare uno scambio tra uno di loro ed un giovane, che si era avvicinato alla panchina. A quel punto è scattato il blitz delle Pantere. Gli agenti, insieme alla Squadra Cinofili, hanno circondato l'intera area e chiudendo ogni possibile via di fuga. Identificati, anch'essi del Gambia, classe '88, '95 e '94, in regola con il permesso di soggiorno e con precedenti per droga, avevano nascosti tra i vestiti banconote di piccolo taglio e pezzi di plastica di color nero tagliati a forma concentrica ed usati per confezionare le singole dosi di droga.

Sotto la panchina e tra i cespugli che circondavano la panchina, i cani poliziotti dell’Unità Cinofila hanno trovato circa 100 grammi di marijuana, suddivisa in dosi e racchiusa in pallottole di plastica scura. La tecnica che usavano i tre spacciatori, scoperta dagli agenti, era quella di non tenere le dosi addosso né in zaini, ma di nasconderle tra la vegetazione e le foglie ammassate a terra. Seduti sulle panchine nelle vicinanze del nascondiglio, vigilavano sul loro “bottino”, e quando arrivava la telefonata, lo spacciatore non faceva altro che "attingere" dalla riserva e scambiare la droga con il denaro. I tre pusher, dopo essere stati accompagnati in questura, sono stati arrestati con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso tra loro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aspettano i clienti sulle panchine del parco, la droga nascosta tra i cespugli: arrestati

AnconaToday è in caricamento