rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

La concessionaria Dompè rischia il fallimento, in bilico il concordato preventivo

Si è tenuta nella giornata di ieri la seconda adunanza dei creditori per votare il piano di salvataggio della società, chiusa nel 2013 con un passivo di circa 8 milioni di euro

La concessionaria Dompè Alfa Romeo e Nuova Vara Suzuki rischia il fallimento. Si è tenuta nella giornata di ieri la seconda adunanza dei creditori per votare il piano di salvataggio della società, chiusa nel 2013 con un passivo di circa 8 milioni di euro.

Gli ex dipendenti e l'Aci si sono presentati davanti al giudice fallimentare Simone Romito, rilanciando le istanze di fallimento già depositate contro l'azienda. Il titolare, Maurizio Dompè, dopo la chiusura della sua concessionaria aveva fatto trapelare ottimismo sull'ammissione al concordato preventivo. I creditori però si sono divisi; c'è chi come gli istituti di credito non hanno accettato il piano salvataggio e chi invece sembra disposto a dire di si.
Secondo le prime stime ci potrebbero essere difficoltà a raggiungere il numero di preferenze necessarie per approvare il concordato, con il giudice Romito che al termine dell'udienza, ha inviato l'intero dossier al collegio che stabilirà se ci siano o meno gli estremi del fallimento. La concessionaria Dompè Alfa Romeo e Nuova Varan chiuse a causa della crisi economica ad ottobre 2013, con un passivo di circa 8 milioni di euro. Per il titolare fu inevitabile la chiusura della concessionaria, stretta dalla morsa della crisi del mercato automobilistico.

L'azienda aveva criticato la stima dei sindacati, che avevano calcolato 21 licenziamenti ed otto mensilità non pagate. Dati contestati dalla società, che ha sempre parlato di "soli" 11 dipendenti e quattro mensilità non corrisposte. Secondo Dompè le uniche passività erano gli stipendi arretrati ed i debiti verso le banche, considerazioni che lo avevano portato a chiedere l'ammissione al concordato preventivo per evitare l'istanza di fallimento. Istanza sulla quale ora si dovrà esprimere il collegio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La concessionaria Dompè rischia il fallimento, in bilico il concordato preventivo

AnconaToday è in caricamento