rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca Piano / Mercato Piazza d'Armi

Metro di superficie e parcheggi, partono le demolizioni in piazza d'Armi: nella zona nascerà il nuovo mercato coperto

Partono ufficialmente i lavori per la nuova Piazza d'Armi, che prevede la costruzione di un nuovo mercato coperto e la riorganizzazione di tutti gli spazi circostanti

ANCONA - Con le prime demolizioni dei manufatti nell'area tra piazza d'Armi e via Cristoforo Colombo partono ufficialmente i lavori per la nuova Piazza d'Armi, che prevede la costruzione di un nuovo mercato coperto e la riorganizzazione di tutti gli spazi circostanti: piazza, parcheggi, capolinea bus-snodo della linea filoviaria che funzionerà come una vera e propria metropolitana di superficie per Ancona, con la doppia funzione di rendere il trasporto pubblico urbano maggiormente fluido e sostenibile, sgravando in modo significativo anche il traffico degli autobus da fuori Ancona, che insiste attualmente sul centro città. Ed è proprio con l'area che diventerà il capolinea per il Tpl che prendono il via i lavori: oggi le ruspe hanno cominciato ad abbattere i piccoli edifici (originariamente magazzini comunali e in seguito locali ad uso commerciale) che si trovano lungo la strada che collega via della Montagnola con via Cristoforo Colombo.

L'area sarà provvisoriamente destinata a parcheggio e in seguito sarà destinata definitivamente al trasporto pubblico urbano. Per tutto lo svolgimento dei lavori, che prevedono la realizzazione del mercato nell'area dell'ex campo sportivo, si procederà per stralci funzionali: ogni infrastruttura o edificio pronto sarà subito destinato all'uso da parte del pubblico e quindi le strutture attuali resteranno operative fino all'entrata in funzione delle nuove opere. Queste ultime, e in particolare il nuovo edificio del mercato (che costituisce il primo stralcio), potranno entrare subito in funzione, poiché sono già state effettuate tutte le operazioni necessarie per l'assegnazione degli spazi agli operatori commerciali. I tempi prevedono l0entrata in funzione del nuovo mercato nel giro di circa due anni.

Ancora una volta le nostre risposte – afferma il sindaco Valeria Mancinelli - sono i fatti: sono cominciati i lavori per la realizzazione della nuova piazza D'armi. Questo è il primo intervento: sono le demolizioni che servono a realizzare l'area che sarà destinata a parcheggio durante la costruzione del nuovo mercato coperto, che sarà costruito nella zona dell'ex campo sportivo oggi destinato alla sosta delle auto. Quando sarà finito il nuovo mercato coperto e comincerà la demolizione di quello vecchio, quest'area diventerà il terminal dei bus che arrivano da fuori Ancona”. “Il terminal – afferma l'assessore ai Trasporti Ida Simonella – sarà il punto di rottura soprattutto per i mezzi del Tpl urbano che vengono da sud. Qui ci sarà anche lo snodo dell'anello filoviario, che attraverso la circolare destra e sinistra funzionerà da collegamento con il centro. Avremo dunque due terminal: il Verrocchio per gli autobus provenienti da nord e Piazza D'Armi per l'extraurbano e per tutti gli autobus provenienti da sud. Passerà quindi attraverso questo snodo la nostra metropolitana di superficie, cioè l'anello filoviario che viaggerà con un doppio anello, a destra e a sinistra”. “Dopo il parcheggio del Verrocchio, quindi – aggiunge il sindaco - questo è il secondo passaggio concreto del nuovo sistema di mobilità sostenibile per Ancona. Sostenibile, perché gli autobus che ancora si alimentano a gasolio, si fermeranno qui 18-01-2023 Piazza D'Armi 2e al Verrocchio e nell'ambito urbano gireranno solo i filobus, cioè i mezzi ad alimentazione elettrica. Anche la transizione ambientale oltre che dirla bisogna farla e questi sono i fatti”. 

I fondi per queste opere ci sono tutti – prosegue il sindaco - e la dimostrazione concreta è che qui si stanno già facendo i lavori. Per la costruzione del nuovo mercato coperto è previsto nel bilancio un mutuo di oltre 8 milioni di euro, abbiamo già approvato il progetto definitivo dell'opera e in questi giorni si sta procedendo per l'accensione del mutuo. La smentita ad affermazioni contrarie a queste, che sono circolate negli ultimi giorni, sarà la pubblicazione del bando di gara che avverrà nel giro di qualche settimana”. “E' prevista – aggiunge l'assessore ai Lavori pubblici Paolo Manarini – anche la riorganizzazione della viabilità interna dell'area, in modo tale che i parcheggi saranno all'esterno della zona pedonale, per valorizzare quest'ultima. Tutta la parte anteriore al nuovo mercato, verso via Cristoforo Colombo, diventerà la vera piazza, interamente riqualificata. Questa è una delle zone commerciali più importanti della città e quindi è giusto che abbia anche una sua qualità dal punto di vista architettonico e funzionale”. “E' il segno di un intervento forte sulla seconda Ancona – aggiunge la prima cittadina – e infatti qui complessivamente saranno investiti 15 milioni di euro”. “Questa è l'unica – aggiunge Simonella - tra le opere più grandi che finanziamo con le risorse del bilancio comunale. Mentre in tutti gli altri casi abbiamo “atteso” di ricevere risorse esterne, qui abbiamo deciso che era un investimento urgente e strategico, che ci ha spinto a trovare gli spazi all'interno del nostro bilancio. Aver previsto questa somma così importante è un segnale forte dell'interesse che l'Amministrazione ha nei confronti di questa parte della città, che non volevamo assolutamente lasciare indietro”.

Il progetto - spiegail dirigente del servizio Lavori pubblici Stefano Capannelliè l'esito di un concorso di progettazione nazionale vinto da un gruppo di lavoro composito, fatto di architetti e progettisti, di ingegneri strutturisti, impiantisti, geologi. Sarà un fabbricato in acciaio e vetro, con il fotovoltaico sui tetti. Otterremo una riqualificazione di qualità non solo dal punto di vista funzionale ma anche architettonico e strutturale”. “Anche le demolizioni – spiega Capannelli – seguono un percorso di sostenibilità”. La tecnica applicata è infatti quella della demolizione selettiva, che prevede la separazione dei materiali al fine della differenziazione, del recupero e del riuso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro di superficie e parcheggi, partono le demolizioni in piazza d'Armi: nella zona nascerà il nuovo mercato coperto

AnconaToday è in caricamento