rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Croce Rossa, dal 1 aprile di nuovo attivo il servizio di emergenza

Dopo lo sfortunato evento dell’agosto 2014, che ha visto distrutta per un malfunzionamento un’ambulanza del Comitato locale di Ancona destinata al servizio di emergenza, potrà riprendere dal 1 aprile 2015, il servizio CRI di 118

Dopo lo sfortunato evento dell’agosto 2014, che ha visto distrutta per un malfunzionamento un’ambulanza del Comitato locale di Ancona destinata al servizio di emergenza, la Croce Rossa ha smesso di dare il suo supporto alla gestione del 118 della città continuando a portare avanti, invece, l’attività dei servizi secondari (trasferimenti, dimissioni, ecc.).

A partire dal 1 aprile 2015, il servizio CRI di 118 potrà riprendereE’ stato uno sforzo notevole - sostiene l’attuale Commissario Dott. Maurizio Coracci - l’acquisto di un’ambulanza è uno sbilanciamento economico considerevole in condizioni normali, figuriamoci se si è costretti ad effettuare l’investimento in maniera non prevista; ma la città di Ancona non poteva rimanere senza una nostra ambulanza per la gestione delle emergenze”.

La Croce Rossa di Ancona può contare su quasi 200 persone, per la maggior parte volontari, attraverso le quali si portano avanti le diverse attività di supporto alle fasce più bisognose.
Il lavoro di supporto al 118 del Comitato di Ancona, da ora, riparte e lo fa garantendo un presidio sanitario alla Messa di interforze - di preparazione alla Santa Pasqua - prevista per il giorno 31 marzo 2015 alle ore 10.30 presso la Cattedrale di San Ciriaco di Ancona: un evento che prevede, secondo la lista degli invitati, almeno 300 persone.

“E’ un’occasione importante - prosegue il Commissario di Croce Rossa Maurizio Coracci - che ci onora e per il quale siamo fieri di poter dare il nostro contributo. A questo evento parteciperanno, oltre che il personale strettamente necessario per il presidio richiesto, anche molti altri appartenenti al Comitato di Croce Rossa: approfitteremo, infatti, della disponibilità concessa dal Cardinale Menichelli per una benedizione del nuovo mezzo destinato alle emergenze prima della sua effettiva entrata in servizio”.
Il supporto alla città concesso dalla Croce Rossa Ancona riparte, dunque, sotto i migliori auspici “Siamo ben felici di tornare a spendere la nostra grande professionalità nella gestione di servizi tanto delicati - afferma Coracci - oltre alla nuova ambulanza già pronta contiamo, infatti, di acquistare a breve altri nuovi mezzi per ampliare l’attuale parco macchine in modo da riuscire a garantire la giusta copertura delle esigenze delle fasce di popolazione più debole. Approfitto di questa occasione per chiedere alla cittadinanza ed alle diverse realtà produttive, nei limiti delle disponibilità di ognuno, un contributo: un gesto semplice, interamente detraibile dal punto di vista fiscale, destinato senza dubbio alcuno a finalità benefiche. Io, e gli oltre 200 volontari del nostro Comitato, contiamo sulla grande generosità degli anconetani”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Croce Rossa, dal 1 aprile di nuovo attivo il servizio di emergenza

AnconaToday è in caricamento