Spesa in centro e denunciato: «Anche chi va a piedi porti l'autocertificazione»

L'anziano punito per essersi allontanato troppo da casa. Liliana Rovaldi, comandante della Polizia locale: «Potete uscire solo per necessità»

Controlli dei vigili urbani al Viale

Raffica di controlli da parte della Polizia locale per accertare che i cittadini restino in casa e si spostino solo per necessità, come disposto dal Governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Quasi 400 sono stati i controlli effettuati negli ultimi due giorni dai vigili urbani nel Comune di Ancona.

Verrà denunciato un anziano automobilista che da Collemarino si era spostato al Viale della Vittoria: ha spiegato che stava andando a fare la spesa in via Trieste. Riguardo al divieto di assembramento, ieri mattina 5 controlli hanno riguardato i mercati, 21 gli esercizi commerciali che vengono generi alimentari e beni di prima necessità e 10 gli esercizi pubblici chiamati ad osservare la chiusura totale. Nel pomeriggio le 5 pattuglie operative sul territorio hanno proseguito con circa 140 controlli negli esercizi commerciali per la verifica della chiusura totale o del divieto assembramento, altri 7 controlli sono stati effettuati nei parchi pubblici, dove l’accesso è vietato per ordinanza del sindaco. Questa mattina, fino alle 13, sono stati controllati 113 esercizi commerciali e 38 automobilisti. Sottoposti a controllo anche 7 parchi, uno dei quali, quello del Cardeto, è stato trovato con un cancello aperto.

«Preciso che anche se si compila l’autocertificazione, una persona non può andare dove vuole. Bisogna stare a casa - è l’appello della comandante della Polizia locale, Liliana Rovaldi -. Ci si può spostare solo per lavoro, necessità, ad esempio per esempio fare la spesa nei luoghi più vicini alla residenza, e per motivi di salute. Al momento del controllo viene verificata l’autocertificazione in possesso oppure viene chiesto di dichiarare e firmare il motivo dello spostamento. Fatto questo, la pattuglia esegue gli accertamenti, ad esempio chiamando in azienda, il medico, eccetera. Se si scopre che quanto dichiarato non è vero, scattano due denunce: una per la violazione del provvedimento dell’autorità pubblica (articolo 650 del codice penale) e l’altra per dichiarazioni mendaci (articolo 76 Dpr 445-2000). Molti pensano che non ci sono i controlli o che basta l’autorizzazione, ma non è così. Si suggerisce di fare la spesa nei negozi più vicino a casa. Fare la spesa, non fare shopping! Anche chi va a piedi deve portare l’autocertificazione. Pertanto invito tutti i cittadini al rispetto delle regole e, sopratutto, ad evitare qualsiasi forma di assembramento, anche negli esercizi pubblici ancora aperti, rispettando la distanza di almeno un metro. I controlli proseguiranno. Ricordatevi, la salute è importante e rispettiamo #iorestoacasa». 

LIVE CORONAVIRUS 

LA SINDACA: STOP AL PAGAMENTO DELLE TASSE 

CHIUSI I PARCHI E GLI ACCESSI ALLE SPIAGGE 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento