In auto con la musica a tutto volume: «Controllo cosa fa la gente». Denunciato

La polizia locale è impegnata in un'intensa attività di monitoraggio per il rispetto dell'ordinanza sul Coronavirus: sanzionato un ambulante che vendeva frutta e verdura in strada

Controlli della polizia locale

«Vado in giro a vedere cosa fanno le persone». Peccato che non sia un poliziotto, né un carabiniere. Per questo, pagherà cara la sua opera di monitoraggio del territorio un 55enne anconetano, pizzicato all’Aspio da una pattuglia della polizia locale impegnata nel verificare il rispetto dell’ordinanza contro la diffusione del Coronavirus.

L’uomo era stato controllato una prima volta questa mattina presto mentre si trovava in auto con la musica a tutto volume. In tarda mattinata, è stato visto di nuovo nello stesso punto, sempre con la musica al massimo. Al che i vigili urbani hanno deciso di denunciarlo per essere uscito senza giustificato motivo.

Guai anche per un venditore ambulante che a Collemarino si era messo a vendere frutta e verdura in strada: la polizia locale gli ha ricordato l’esistenza dell’ordinanza comunale e l’ha allontanato, non senza averlo sanzionato con una multa. 

CORONAVIRUS LIVE 

ESCE PER FARE SPESA A SCROCCO, DENUNCIATO 

IL MATRIMONIO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento