Vittime del Covid, in tutti i municipi di Ancona bandiere a mezz'asta e un minuto di silenzio

Il presidente della Provincia, Luigi Cerioni, ha scritto una lettera ai sindaci per invitarli a partecipare alla commemorazione

Foto di repertorio

La Provincia di Ancona accoglie l'appello della Provincia di Bergamo e dell'Upi (Unione Province Italiane) aderendo all'iniziativa in ricordo alle vittime del Covid-19.

Martedì 31 marzo bandiere a mezz’asta nelle sedi della Provincia di Ancona e alle ore 12 un minuto di silenzio.
«L'iniziativa è un momento di profonda unione che si esprimerà in tutto il territorio italiano ed è stata pienamente condivisa da tutti i presidenti delle Province italiane accogliendo la proposta del Presidente della Provincia di Bergamo, Gianfranco Gafforeli – afferma Luigi Cerioni, presidente della Provincia di Ancona –. Tutti i sindaci della provincia di Ancona sono chiamati per martedì 31 marzo ad esporre nei Municipi le bandiere a mezz'asta e ad osservare, con la fascia tricolore, un minuto di silenzio davanti al municipio o al monumento dei Caduti a nome di tutta la cittadinanza, che è chiamata a fare lo stesso nella propria abitazione».

Il presidente ha inviato, a tal proposito, una lettera a tutti i sindaci della provincia di Ancona per unirsi al ricordo delle vittime del Covid-19.

CORONAVIRUS LIVE 

OSPEDALE DI TORRETTE  E MEDICI CINESI INSIEME CONTRO IL COVID 

LA DOTTORESSA IN TRINCEA: «SERVONO TAMPONI DI MASSA»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento