Nel covo droga e 18mila euro in contanti, arrestato spacciatore

Fermato dalla Squadra Mobile in centro città, si nascondeva in un locale non censito dal Comune. In manette un 28enne, sequestrata cocaina e marijuana coltivata in casa

Il sequestro

Cocaina, marijuana e anche una piccola serra per coltivarla. Più 18mila euro in contanti. Tutto questo trovato dai poliziotti della Squadra Mobile nella dimora, non censita in alcun terminale, di un 28enne albanese. Un autentico "fantasma" per lo Stato, visto che lo straniero risulta clandestino. L'Antidroga già da tempo però gli stava alle calcagna. Ieri, venerdì 13, l'uomo è stato fermato dopo una giornata di pedinamenti. Era in giro per la città e, pensano gli investigatori, aveva appena venduto droga. In tasca gli sono stati trovati 210 euro in contanti. Quando gli hanno chiesto dove vivesse, ha risposto in maniera evasiva. Non sapeva che gli agenti avevano già individuato il suo rifugio dalle parti della galleria Risorgimento. 

Quando la dimora è stata ispezionata, dietro un pannello chiusocon delle viti al muro, è saltata fuori la droga. Nascosti in una scatola di cialde di caffè c'erano un etto di cocaina purissima, un etto di marijuana e due etti di sostanza da taglio. Oltre allo stupefacente, gli agenti hanno rinvenuto anche una piccola serra allestita nello sgabuzzino (completadi lampade, igrometri, ventole, tubi di aspirazione e trasformatori atti alla coltivazione della marijuana). E soldi. Tanti: 18mila euro in contanti. Il 28enne è stato arrestato e portato nel carcere di Montacuto, a disposizione dell'autorità giudiziaria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento