Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Stazione / Piazza Rosselli

Era un punto d'incontro per pregiudicati: nel negozio di alimentari scattano i sigilli

Blitz della polizia alla stazione: su disposizione del questore l'esercizio commerciale è stato chiuso per 15 giorni

L'intervento della polizia alla stazione

Il negozio di alimentari vicino alla stazione di Ancona, gestito da stranieri, era diventato un punto di ritrovo di pregiudicati, dunque un luogo poco sicuro. Per questo la polizia ha provveduto a chiudere l’esercizio commerciale, applicando l’articolo 100 del Tulps.

Durante i controlli, disposti dal questore Giancarlo Pallini, finalizzati anche a verificare il rispetto delle norma anti-Covid, i poliziotti della divisione Pasi hanno posto l’attenzione sul negozio di alimentari, monitorato più volte perché frequentato da persone poco raccomandabili. Oggi gli agenti hanno notificato il provvedimento di chiusura per 15 giorni dell’attività proprio perché la clientela abituale aveva precedenti penali e di polizia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era un punto d'incontro per pregiudicati: nel negozio di alimentari scattano i sigilli

AnconaToday è in caricamento