menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento della polizia in via Gramsci

L'intervento della polizia in via Gramsci

Alcol a minorenni e nessuna autorizzazione: il Comune chiude il bar della movida

Secondo la polizia nel locale non solo si servivano cicchetti a sedicenni, ma il titolare non aveva alcun titolo per l'esercizio: denunciati lui e un barista

Serviva cicchetti a minorenni senza avere neppure l’autorizzazione per vendere alcolici. Dopo gli accertamenti svolti dalla polizia anche mediante l’utilizzo di microcamere, con un’ordinanza comunale è stato chiuso un bar di via Gramsci, frequentato dalla movida di piazza del Papa, ed è stato denunciato il titolare per somministrazione di alcolici a minorenni, insieme al barista. 

Tutto è partito da un sopralluogo svolto dalle Volanti della questura dorica sabato scorso: gli agenti hanno sorpreso nel locale 4 ragazzi minorenni, tra i 16 e i 17 anni, a cui il barista e il titolare avevano servito degli shot alcolici senza chiedere i documenti. I giovani sono stati tutti multati. Gli accertamenti successivi svolti dagli agenti della Divisione Polizia Amministrativa, coordinati dal primo dirigente Paolo Amicarelli, hanno portato alla luce il fatto che il locale non aveva alcun titolo autorizzatorio per l’esercizio: di conseguenza, il titolare, oltre alla denuncia, è stato punito con una sanzione di 5mila euro, come previsto dall’articolo 63 della Legge regionale 27/2009. A seguito della segnalazione di queste irregolarità, il Comune ha emesso un’ordinanza di chiusura immediata del bar. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Gf Vip, Andrea Zenga eliminato dalla casa: «Mi hanno massacrato»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento