rotate-mobile
Cronaca

Bullo prende a cazzotti lo zio della coetanea: per lui locali e vie del centro off limits per un anno

Ha sferrato un cazzotto allo zio di una ragazzina a cui aveva rubato dei soldi nella cover del cellulare. Per lui è scattato il Daspo Urbano

ANCONA - Aveva sferrato un pugno in faccia allo zio di una ragazzina a cui aveva rubato dei soldi poco prima. Così, dopo l'ennesimo atto di bullismo avvenuto il 16 aprile, il questore Cesare Capocasa ha emesso il Daspo urbano nei confronti del giovane responsabile di questo gesto avvenuto in piazza Roma. Non era infatti la prima volta che si comportava in modo aggressivo. Il pugno all'uomo di origine polacca da tempo residente ad Ancona accorso a difendere la nipote è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Era infatti già noto alle forze dell'ordine. Ora per un anno non potrà più entrare o avvicinarsi ai locali del centro. Dovrà rimanere alla larga da corso Garibaldi e Mazzini e Stamira, piazza Cavour, Roma e Kennedy. 

Il Questore di Ancona ha emesso nel primo trimestre del 2022 venticinque provvedimenti del genere «colpendo inesorabilmente con la misura di prevenzione tutti i soggetti che si sono resi responsabili di condotte violente in ambito cittadino, i quali sono stati individuati e denunciati all’autorità giudiziaria competente». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bullo prende a cazzotti lo zio della coetanea: per lui locali e vie del centro off limits per un anno

AnconaToday è in caricamento