Ancona scelta per sperimentare la nuova carta d'identità elettronica

Il 7 luglio il servizio di emissione delle carte di identità verrà sospeso per permettere l’installazione delle nuove apparecchiature. Tutte le novità

Ancona è stata selezionata, dal Ministero dell’Interno, come comune sperimentatore della nuova carta di identità elettronica (CIE). Si tratta di un progetto finalizzato ad incrementare i livelli di sicurezza del documento.

Il 7 luglio il servizio di emissione delle carte di identità verrà sospeso per permettere l’installazione delle nuove apparecchiature. La nuova CIE avrà la stessa funzione di quella attuale, sarà un documento di riconoscimento ma anche un documento con cui sarà possibile viaggiare nella Comunità Europea e nei paesi con cui lo stato italiano ha fatto specifici accordi. Il documento sarà in bianco e nero, e non verrà più rilasciato dal Comune contestualmente alla richiesta ma verrà spedito dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS) all’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta entro sei giorni lavorativi. Il cittadino potrà anche scegliere di farsi spedire il documento in Comune, dove potrà ritirarlo appena disponibile.

Il cittadino dovrà recarsi in Comune munito di fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto e dovrà rispettare le seguenti indicazioni: vista frontale, senza occhiali, senza capelli che nascondano parte del viso, senza particolari espressioni. Per i cittadini maggiori di 12 anni rimane l’obbligo per il Comune di acquisire le impronte digitali. 

Per agevolare la presentazione della richiesta di rilascio della nuova CIE, il cittadino avrà anche la possibilità di prenotare l'appuntamento con gli uffici comunali ed indicare l'indirizzo di consegna della CIE. Maggiori dettagli sul progetto e sul servizio di prenotazione sono presenti all'indirizzo internet www.cartaidentita.interno.gov.it. Con l’entrata in vigore della nuova CIE non sarà più possibile emettere documenti cartacei. Questi documenti rimangono comunque validi fino alla loro naturale scadenza. Il costo della nuova CIE sarà di euro 22,21 che dovranno essere corrisposte allo sportello comunale, prima di avviare la pratica di rilascio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento