Cronaca

Avverte al citofono: "Arrivano gli sbirri mamma", dal balcone volano due piante di marijuana

I Carabinieri del Nor hanno fermato un 19enne dopo un controllo. Giunti nei pressi della sua abitazione il giovane ha avvertito la madre dell'arrivo degli "sbirri". Poco dopo la donna fa volare dal balcone due piante di marijuana

"Mamma arrivano gli sbirri". Ha detto questo il figlio 19enne alla madre per avvertirla della "spiacevole" visita dei militari. Dopo pochi istanti volano due piante di marijuana dal balcone.

I carabinieri del Nucleo Operativo e radiomobile di Ancona hanno arrestato un ragazzo di 19 anni, originario dell'Ecuador per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato fermato e controllato mentre era in compagnia di alcuni amici in Corso Carlo Alberto.

Il ragazzo non aveva con se nessun documento e fin da subito ha mostrato segni di nervosismo. I militari davanti alle sue risposte parziali e notando che il 19enne aveva precedenti penali per spaccio hanno deciso di perquisire la sua abitazione. Raggiunto lo stabile il ragazzo dopo aver suonato il citofono ha avvertito sua madre dell'arrivo degli "sbirri". La donna ha cercato di disfarsi dello stupefacente in casa gettando due piante di marijuana dal balcone. I militari, dopo averle raccolte e sequestrate, sono saliti nell'abitazione e dopo alcuni controlli, hanno trovato altre due piante di marijuana nascoste all'interno di un mobile.

Il giovane è stato deferito in stato di arresto e tradotto ai domiciliari. Per lui l'accusa è coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avverte al citofono: "Arrivano gli sbirri mamma", dal balcone volano due piante di marijuana

AnconaToday è in caricamento