Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

L’ipotesi degli inquirenti è che la prova scritta sia stata volutamente resa molto complessa, in maniera tale che solo chi fosse già in possesso delle risposte avrebbe potuto superarla

Foto di repertorio

ANCONA - La Procura ha notificato nei giorni scorsi l’avviso di conclusione delle indagini nei confronti di due medici, in servizio presso gli Ospedali Riuniti di Ancona, per il reato di divulgazione di segreto d’ufficio.

Secondo la Guardia di Finanza dorica, ci sarebbero state irregolarità durante lo svolgimento di un concorso pubblico, indetto dall'azienda ospedaliera, per un posto come specialista nella cura delle anomalie del linguaggio e dell'articolazione della parola. A finire nei guai due medici, rispettivamente un primario ed un suo collega di 34 anni, che lavora nel suo stesso reparto. Entrambi avrebbero favorito la fidanzata di quest'ultimo, una 27enne, facendole conoscere con largo anticipo le domande del test di esame, formato da 30 quesiti a risposta multipla. Grazie a questo stratagemma la giovane studentessa è stata l'unica, tra i 40 candidati presenti, a conseguire l'idoneità, ottenendo addirittura il massimo punteggio (GUARDA IL VIDEO).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ipotesi degli inquirenti è che la prova scritta sia stata volutamente resa molto complessa, in maniera tale che, solo chi fosse già in possesso delle risposte, avrebbe potuto superarla. Le indagini tecniche hanno quindi permesso di accertare che le domande della prova d’esame, con le relative risposte esatte, erano presenti sul pc personale del suo fidanzato, nonostante quest’ultimo fosse totalmente estraneo alla commissione giudicatrice. Le dichiarazioni acquisite dalle persone informate sui fatti e dai dirigenti dell’azienda ospedaliera, che erano coinvolti nel concorso pubblico, hanno dato conferma delle modalità anomale con cui è stata poi svolta la selezione. Ora i due camici bianchi dovranno rispondere delle accuse mosse.

Il direttore Maraldo: «Saremo severi, ma no a processi sommari»

Risposte suggerite per favorire la fidanzata - IL VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento