Slalom tra i crateri, rabbia di imprenditori e residenti: «Il Comune non ci risponde»

L'asfalto è un ricordo lontano

una delle buche di via Di Vittorio

La situazione dell’asfalto, praticamente inesistente, lungo di via Giuseppe di Vittorio era stata documentata pochi giorni fa. C'è stato bisogno però di un secondo tour perché a pochi passi dalla zona abitata c’è quella industriale che è messa decisamente peggio. La parte di strada che inizia dall’incrocio di via Oliviero Zuccarini e si perde in una zona verde all’altezza del civico 76 è sede di aziende, circoli, uffici ma anche abitazioni (GUARDA IL VIDEO). 

Passarci con uno scooter significa far affondare metà della ruota e compiere miracoli per restare in equilibrio, passarci con un mezzo più pesante significa fare i conti con riparazioni meccaniche. Ne sa qualcosa Rocco Bozza, direttore della ditta di trasporti SGT per le province di Ancona e Macerata: «Ho già scritto al Comune senza ricevere nessuna risposta, ho mandato una mail un mese fa e una seconda 15 giorni fa allegando alcune foto di questa situazione disastrosa, ho anche parlato con le aziende che lavorano qui nei dintorni perché tutti lamentano lo stesso problema». Il problema è appunto quello dei danni, subiti o potenziali, ai mezzi di lavoro: «Abbiamo buche di dimensioni inumane, abbiamo diversi mezzi con problematiche di rottura. Un nostro furgone carico che va a finire in un fosso di anche 20 centimetri è inaccettabile e il fatto che il Comune non sembra avere intenzione di risponderci ci lascia davvero perplessi».

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stessa preoccupazione di Pierpaolo Carnevali, dipendente di un colorificio: «Personalmente non ho ancora avuto danni ai mezzi, ma certo che ci si pensa». L' apprensione c’è ovviamente anche per la sicurezza. Chi conosce la zona sa come evitare i crateri, per gli altri il rischio di cadute o incidenti si alza esponenzialmente: «Io lavoro qui dal 2002 ed è sempre stata una via piena di buche, adesso c’è davvero bisogno di una ristrutturazione» conlcude Carnevali. La settimana scorsa un residente della zona aveva inoltrato alla nostra redazione alcune foto che rendevano l’idea della profondità delle buche, comparandole con la ruota del suo scooter. L'assessore alle manutenzioni del Comune, Stefano Foresi, ha fatto sapere che per l'intervento definitivo si dovrà aspettare. I  lavori non sono previsti a breve e si lavorerà solo sull'emergenza: «Appena le temperature lo permetteranno interverremo con un'asfaltatura a caldo» ha commentato Foresi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

Torna su
AnconaToday è in caricamento