«Non posso vivere senza di te» poi la picchia e fugge, arrestato un uomo di 47 anni

La donna ha raccontato agli agenti che l'ex compagno l'aveva aggredita e minacciata anche poche settimane fa con un coltello. L'uomo è stato rintracciato e arrestato poco dopo

Foto di repertorio

Non voleva saperne di interrompere la relazione che andava avanti da tre anni, quindi ha aspettato la ex fidanzata all’uscita dal lavoro poi l’ha scaraventata a terra e picchiata. Un 47enne anconetano è stato arrestato poco dopo dalla polizia con le accuse di atti persecutori e lesioni personali.

A denunciare l’aggressione, la seconda nell’arco di poche settimane, è stata la stessa 50enne operatrice socio-sanitaria. La donna è stata soccorsa da una pattuglia delle volanti in una fermata del bus di via Flaminia, all’altezza di Torrette. E’ stata la stessa donna a chiamare la polizia in lacrime intorno alle 13 di domenica scorsa. La sua voce tremava e sulla testa aveva delle evidenti escoriazioni così come sul braccio e su una spalla. Agli agenti, ancora spaventata, ha raccontato di essere stata raggiunta dall’ex compagno all’uscita dal lavoro. L’uomo l’avrebbe poi convinta ad appartarsi per portare avanti la discussione, ma quel «Non posso vivere senza di te» avrebbe poi lasciato posto all’aggressione fisica. Lui l’avrebbe scaraventata e poi aggredita prima di darsi alla fuga.

La donna ha anche aggiunto che quella non era stata la prima volta. Secondo la denuncia infatti, l’uomo l’avrebbe aggredita anche ad inizio agosto e in quell’occasione l’avrebbe anche minacciata con un coltello. Una pattuglia della polizia ha rintracciato l’ex compagno nelle vicinanze della sua abitazione a Falconara. L’uomo è stato arrestato, la donna è stata affidata alle cure mediche per lesioni guaribili in sette giorni. 

Accompagnato in tribunale lunedì mattina per il processo con rito direttissimo, l'uomo ha ammesso tra le lacrime di aver rifilato due ceffoni alla ex in preda a un momento di raptus. Il giudice ha convalidato l'arresto e disposto gli arresti domiciliari in attesa del processo che sarà celebrato il prossimo 21 settembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento