Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

In posizione da pugile tenta di colpire gli agenti, arrestato

L'uomo stava alloggiando in un albergo del capoluogo. Gli agenti hanno deciso di raggiungerlo nella camera dell’Hotel per provvedere a tutte le notifiche a suo carico. Il 33enne si è innervosito per la presenza della polizia ed ha iniziato a minacciare gli agenti, tentando di colpirli con calci e pugni. Per lui sono scattate le manette

ANCONA - Una normale notifica di un verbale di identificazione si è trasformata ieri mattina in un complesso intervento di polizia che ha portato all’arresto di un uomo di 33 anni

Il 33enne, originario del Nord Africa, senza fissa dimora e pluripregiudicato, stava alloggiando in un albergo del capoluogo. Gli agenti hanno così deciso di raggiungerlo nella camera dell’Hotel per provvedere a tutte le notifiche a suo carico. Dopo aver bussato alla porta, l’uomo si è mostrato subito stupito ed infastidito dalla presenza dei poliziotti.

Alla richiesta di un documento di identificazione, il cittadino extracomunitario ha iniziato ad innervosirsi, diventando ostile e poco collaborativo. Gli agenti gli hanno spiegato che si trattava solo di verbali da redigere e firmare. Il 33enne ha iniziato però ad urlare e proferire frasi ingiuriose e minacce verbali agli agenti, tentando piu’ volte un contatto fisico. Ormai fuori controllo, ha cercato di afferrare un agente ed assumendo una postura da pugile ha cercato di colpire i poliziotti con calci e pugni.

Subito bloccato, è stato accompagnato presso gli Uffici della Questura, dove è stato sottoposto ai rilievi foto dattiloscopici che hanno rivelato le esatte generalità e tutti i precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e la persona.

Dopo la formalità di rito il 33enne è stato arrestato e dovrà rispondere del reato di violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In posizione da pugile tenta di colpire gli agenti, arrestato

AnconaToday è in caricamento