Archi, scoppia una maxi rissa fuori da un bar: poliziotti minacciati e insultati 

Gli agenti sono intervenuti per placare una rissa scoppiata in un locale degli Archi. Uno dei protagonisti ha prima minacciato ed insultato i poliziotti, poi ha tentato la fuga. Subito bloccato, è stato tratto in arresto

ANCONA - Avevano deciso di anticipare il brindisi di capodanno, 15 uomini che poco prima della mezzanotte di ieri, si sono trovati in un locale di via Marconi, in zona Archi. Alzato il gomito e salito il tasso alcolemico, il gruppo ha iniziato ad insultarsi per poi passare a spintoni, spallate e gomitate. Intervenuta una Volante della Questura, la maggior parte del gruppo di extracomunitari, hanno desistito dal loro atteggiamento molesto, dando seguito a tutte le richieste degli agenti.

Uno di loro però, originario della Tunisia, classe 1981 che, ha iniziato ad inveire contro i poliziotti, insultandoli con epiteti e minacce verbali. Alla richiesta di mostrare i documenti per l’identificazione, l’uomo ha tentato la fuga in direzione via Mamiani. Scattavo l’inseguimento a piedi, gli agenti sono riusciti a raggiungerlo, nonostante cercasse di allontanarli con calci e spintoni, bloccandolo in via Vasari. Accompagnato presso gli Uffici della Questura, il 34enne è stato sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici, che hanno evidenziato i numerosi alias usati nei vari controlli di polizia nonché tutti i precedenti. Dopo le formalità di rito il cittadino extracomunitario, irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato con l'accusa di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento