menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Ottantenne fermato dai vigili: svolta nelle indagini dell'avvelenatore di cani

Una residente di via Crocioni si è accorta che l'uomo stava buttando a terra dei fazzoletti di carta. Dentro c'erano i bocconcini ripieni di viti. Così per lui è scattata la denuncia

La ricerca dell'avvelenatore di cani nel quartiere di Brecce Bianche ieri ha subito una svolta importante. Una residente di via Crocioni, infatti, ha sorpreso un uomo di 80 anni che, camminando per strada, gettava a terra dei bocconcini ripieni di viti (foto a sinistra). «Stavo IMG-9519-2sistemando la camera di mio figlio - racconta la donna - quando ho visto dalla finestra della cameretta un anziano signore che camminava in strada e, nel frattempo, trafficava con dei fazzoletti di carta buttandone alcuni sul marciapiede. Quegli strani gesti mi hanno insospettito. Così ho allertato subito il mio compagno al piano di sotto. Lui è un carabiniere. In quel momento era fuori servizio ma è sceso subito di sotto e ha chiesto le generalità dell'anziano. Poi siamo andati a controllare quegli involucri ed effettivamente dentro c'erano i bocconcini ripieni di viti. Così è partita la denuncia. Forse è la volta buona che si riesce a mettere un punto a questa situazione. Speriamo non ci siano altre persone che fanno la stessa cosa». 

Immediata quindi la segnalazione ai vigili urbani che da settimane stanno indagando sui responsabili di questi odiosi gesti. Gli agenti hanno fermato il sospetto avvelenatore e lo hanno portato al Comando per ascoltare la sua versione. Già questa mattina si potrebbero avere notizie sull'esito delle indagini da parte della polizia locale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento