Cronaca

Tragedia ad Ancona: chiede aiuto al 118 e muore con il telefono in mano

Dopo un malore un anziano, Amedeo Anselmi, 79 anni di Ancona ha tentato di chiedere aiuto chiamando il 118. All'arrivo dei sanitari però il cuore dell'uomo aveva già smesso di battere

Tenta di chiamare il 118 e muore con il telefono in mano. E' successo ieri, ad Ancona, in un appartamento vicino al parco della Cittadella.

L'uomo, Amedeo Anselmi, pensionato di 79 anni è stato colto da un malore mentre si trovava da solo in casa. Riuscendo a comprendere la gravità della situazione ha tentato di allertare i volontari del 118. L'anziano è riuscito a comunicare l'indirizzo di casa, ma all'arrivo dei sanitari, il cuore dell'uomo aveva già smesso di battere.

Per entrare all'interno dell'abitazione c'è stato bisogno dell'intervento dei vigili del fuoco che rompendo una finestra si sono introdotti nell'appartamento. Per Anselmi, colpito probabilmente da un infarto, purtroppo non c'era più niente da fare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia ad Ancona: chiede aiuto al 118 e muore con il telefono in mano

AnconaToday è in caricamento