Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

La bambina di 6 anni si è confidata con i genitori che hanno fatto scattare le indagini della Squadra Mobile: sequestrate decine di agende dell'insegnante

Foto di repertorio

Avrebbe abusato di una bimba di 6 anni durante l’ora di ricreazione e il terribile sospetto è che possa aver approcciato altri giovanissimi alunni, approfittando del suo ruolo e della loro tenera età. E’ una storia inquietante quella portata alla luce dagli investigatori della Squadra Mobile di Ancona, coordinati dal capo Carlo Pinto, dopo la denuncia sporta dai genitori della piccola vittima. Per i presunti abusi sessuali compiuti, è indagato il supplente di una scuola elementare del capoluogo. Nei confronti del 30enne jesino, già sospeso per 8 mesi dall’insegnamento nel dicembre 2019, il gip Sonia Piermartini ha emesso il divieto di dimora e di accesso nei luoghi in cui si trovano scuole pubbliche e private, di ogni ordine e grado. L’accusa mossa dalla Procura è di violenza sessuale su minori.

Tutto è cominciato dal racconto della bambina che manifestava disagio al rientro da scuola e un giorno si è confidata con i genitori, a cui ha descritto che cosa il maestro avrebbe fatto con lei, una mattina in classe, mentre erano da soli, durante la ricreazione. Subito gli investigatori della Squadra Mobile hanno avviato le indagini: hanno installato delle spycam a scuola, hanno ascoltato la preside e i colleghi dell’insegnante, quindi hanno eseguito una perquisizione nel suo appartamento, dove hanno sequestrato decine di diari a cui il 30enne era solito affidare i propri pensieri. Descriveva in modo morboso pensieri, emozioni e i rapporti affettuosi con i suoi alunni, di questo tenore: «Oggi ho fatto merenda con lei, le ho regalato un biscotto, ma dopo non mi ha dato il bacino…»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli appunti non sarebbero stati rinvenuti riferimenti espliciti ad atti sessuali che, però, sono stati confermati al giudice dalla bambina di 6 anni durante un incidente probatorio che si è tenuto nel gennaio scorso, nel massimo riserbo, alla presenza di una psicologa. Gli investigatori hanno esteso le indagini, ascoltando i genitori di altri alunni della scuola in cui insegnava il maestro, che peraltro faceva parte di un’associazione di volontariato impegnata nell’organizzazione di gite per bambini. Il terribile sospetto è che possa aver rivolto attenzioni morbose anche ad altri bimbi, ma su questo aspetto sono in corso accertamenti. Ieri pomeriggio i poliziotti della Squadra Mobile hanno raggiunto l’insegnante per notificargli l’ordinanza di divieto di dimorare nei luoghi in cui si trovano istituti scolastici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento