Passetto: troppi atti di inciviltà, da domani 4 nuove telecamere

Rientrano nell'ambito del progetto messo a punto dalla Protezione Civile della Regione Marche in occasione della visita del Papa. Vogliono rispondere ad una necessità di maggiore sicurezza di un'area così sensibile

Il Passeto

Il Passetto è uno dei monumenti più simbolici e rappresntativi di Ancona e troppo spesso é stato luogo di degrado, abbandono di rifiuti e deturpamento dell'arredo. Basti pensare alle continue scritte che sistemanticamente appaiono sulle mura del monumento. In più il Passetto in tempi recenti è stato anche teatro di atti criminali e vandalici.

Per ovviare a questa situazione e considerando che l’area è sempre molto frequentata, soprattutto da giovani, l’Amministrazione, nell’ambito del progetto messo a punto dal servizio della Protezione Civile della Regione Marche in occasione della visita del Papa ad Ancona,  aveva evidenziato la necessità di mettere sotto controllo quest’area sensibile della città. Ecco dunque che da domani  i dispositivi di sorveglianza entreranno in funzione al Passetto.

Si tratta di quattro telecamere due fisse e due brandeggiabili e copriranno l’intera area,  dal Monumento ai Caduti fino ai servizi igienici,  al confine della Pineta verso la strada Panoramica.

“Come più volte ribadito- sottolinea l’assessore alle Politiche per la Sicurezza, Roberto Signorini - l’Amministrazione vuole garantire ai cittadini e ai numerosi frequentatori di questo spazio (moltissimi i giovani in orario notturno) la maggior sicurezza sociale possibile e il rispetto degli arredi e degli spazi comuni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questa maniera si aggiunge un ulteriore tassello al sistema di video sorveglianza della città. L’Amministrazione ringrazia la Protezione civile della Regione Marche che nonostante l’impegno in corso in Emilia è comunque riuscita a dar corso anche agli impegni presi con in Comune di Ancona al riguardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento