Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

«Amava ballare e sognava di costruirsi una famiglia», sabato i funerali di Sonia

L'ultimo messaggio di Sonia su Facebook è dedicato ad uno dei suoi tre fratelli. Anche loro, come anche i genitori, hanno pianto alla camera ardente allestita all'obitorio di Torrette. Sabato ci saranno i funerali

Sonia Pinelli

Amava ballare. Amava anche i bambini. Attraverso gli occhi dei suoi nipotini, immaginava un matrimonio su cui costruire la famiglia che aveva sempre sognato. Amava la vita Sonia Pinelli, la 20enne di Loreto morta dopo un pauroso incidente con la macchina avvenuto lungo la Statale 16, all’altezza del bivio per Torrette, nella notte tra mercoledì e giovedì scorso. La sua salma è stata sbloccata dalla Procura di Ancona e già nel pomeriggio di venerdì è stata allestita la camera ardente, dove sono arrivati amici e parenti. E’ distrutto il padre di Sonia, Pietro Pinelli, che ha detto: «Non so nulla di quello che è successo quella sera. Avevo visto Sonia a pranzo quando aveva preparato la pasta con i broccoli che le piaceva tanto. Mi diceva che sarebbe voluta andare in Molise a trovare i nonni e che voleva comprare le uova di Pasqua per i nipoti. A lei piaceva ballare. Era piena di vita». Anche l’amica di famiglia Katia si è precipitata per vedere la piccola Sonia: «Era una ragazza splendida, sempre sorridente con una grande forza da vivere. Sognava di mettere su famiglia, amava e voleva avere dei bambini. Era un esempio di vita e questa fine non se la meritava».

IL RETROSCENA. Già perché Sonia ha trovato la fine sulla statale 16 quella notte, mentre seduta sul sedile posteriore di una Fiat Punto Celeste in compagnia di un’amica. Era lì proprio per passare la serata con l’amica e non conosceva gli altri due ragazzi seduti sui sedili anteriori. E mentre i 4 ragazzi percorrevano la strada a scorrimento veloce che collega la periferia nord di Ancona con la sud, i genitori di Sonia stavano dormendo. Poi è arrivata una telefonata alle 3 del mattino. Era la madre dell’altra ragazza che chiedeva loro dove fosse Sonia perché la figlia era al Pronto soccorso dopo aver avuto un incidente stradale e lei sapeva che in quella macchina doveva esserci anche Sonia. Ma sul cellulare della madre della 20enne c’era un sms delle ore 1:00. “Se faccio tardi vado a dormire da Andrea”, cioè il fratello maggiore. Dunque la tensione si era dipanata dopo aver capito che la giovane loretana fosse andata dal fratello a dormire. Infatti il suo cellulare era staccato. Poi a casa Pinelli sono arrivati i Carabinieri. Erano del 5 del mattino. Sonia era deceduta da ore. 

L’ULTIMO MESSAGGIO SU FB. La notizia ha straziato i 3 fratelli di Sonia. L’ultimo messaggio di Sonia su Facebook è dedicato proprio a uno di loro: “Vai a dormire che devi lavorare”, ha scritto scherzosamente sotto la foto del ragazzo. Una famiglia felice, come ha raccontato lo stesso Pietro Pinelli, soprattutto dopo il ritorno di Sonia da un’esperienza di vita a Londra, dove era andata a vivere per alcuni mesi insieme a quello che al tempo era il suo fidanzato. 

FUNERALI. L’ultimo abbraccio alla dolce Sonia, sarà quello del funerale, fissato per oggi (sabato 19 marzo) alle 15:00 alla chiesa San Flaviano di Villa Musone. Mentre ieri, la consueta veglia pasquale, che ha visto tanti fedeli pellegrinare da Villa Musone fino alla basilica di Loreto, è stata dedicata proprio a Sonia Pinelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Amava ballare e sognava di costruirsi una famiglia», sabato i funerali di Sonia

AnconaToday è in caricamento