rotate-mobile
Cronaca

Alta velocità Marche, Catraro chiede al governo più concretezza

L’esperto in tema di Ferrovie apprezza il riconoscimento unanime del valore di questa opere, chiave fondamentale per lo sviluppo della regione, ma invita le istituzioni nazionali e regionali ad assumere impegni più precisi e circostanziati

“Il tema dell’alta velocità e il potenziamento della linea ferroviaria sulla linea adriatica, di cui si è parlato al convegno di Confindustria, che ringrazio per aver nuovamente posto la questione e riunito ad uno stesso consesso associazioni, imprenditori e istituzioni, è per fortuna un tema ormai acquisito sul territorio. La sua importanza è pienamente riconosciuta dalla classe politica e dalle categorie economiche, senza alcun dubbio. Resto tuttavia perplesso poiché, concretamente, durante l’incontro a sostegno del candidato Silvetti, i rappresentanti del governo presenti, quindi la Presidente del Consiglio Meloni e i Vice Presidenti Tajani e Salvini si sono sì espressi sul valore dell’opera, ma in modo sin troppo generico, non hanno assunto impegni precisi e circostanziati”, Lorenzo Catraro, esperto del tema delle Ferrovie, entra nella questione alta velocità nelle Marche per chiedere che i rappresentanti della politica, anche a livello nazionale si espongano con maggiore specificità su un tema.

“Fondamentale per la nostra regione, motore di sviluppo e crescita economica e sociale, capace di far uscire le Marche da un isolamento viario che ne sta penalizzando le notevoli  potenzialità. Mi sarei aspettato che lo stesso Presidente Acquaroli, che pure ha dimostrato di essere pienamente convinto del valore di questa operazione, avesse sollecitato un impegno al governo più rigoroso”. Catraro infine respinge il concetto espresso dal Vice Ministro Bignami quando parla di muro di gomma delle Ferrovie che remerebbero contro il progetto: “Non è pensabile formulare  una simile accusa, le Ferrovie eseguono quanto viene indicato loro dalla politica. Credo che la classe politica abbia ben compreso sia l’importanza vitale di tale opera sia le difficoltà della sua progettazione e realizzazione, ma serve la volontà di superare  le complessità esistenti. Non vorrei che questa poca determinazione e l’attacco alle Ferrovie nascondessero un’incertezza su come procedere e su quali scelte compiere. Mi auguro di no”.        

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta velocità Marche, Catraro chiede al governo più concretezza

AnconaToday è in caricamento