menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soccorsi

I soccorsi

Precipita mentre si sta arrampicando, poi sviene durante la caduta: choc per un alpinista

L’uomo si stava arrampicando con due coetanei lungo la Via Mirka, a quota 2.400 metri, sulla parete est del Corno Piccolo quando, al quarto tiro di via, ha perso l’appiglio in parete

Bruttissima esperienza per un alpinista 53enne domenica mattina sul Gran Sasso.

L’uomo, originario di Ancona, si stava arrampicando con due coetanei lungo la Via Mirka, a quota 2.400 metri, sulla parete est del Corno Piccolo quando, al quarto tiro di via, ha perso l’appiglio in parete ed è precipitato lungo la ripida parete rocciosa per 30 metri, finendo a testa in giù. A quel punto l’amico, secondo di cordata, facendosi aiutare dalla terza alpinista, si è calato lungo la parete per raggiungere il compagno precipitato e finito a testa in giù che nel frattempo era svenuto.

CONTINUA A LEGGERE SU CHIETITODAY

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Gf Vip, Andrea Zenga eliminato dalla casa: «Mi hanno massacrato»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento