Allenatore pedofilo: "Sono malato, curatemi", intanto panico tra i genitori

Ha ammesso tutto l'insegnante di basket accusato di pedofilia. Il 44enne di Ancona ha detto al Gip che lo interrogava di sentirsi sollevato dopo l'arresto. Intanto in questura presenti molti genitori terrorizzati

Ha ammesso tutto Alessandro Moretti, il 44enne insegnante e coach di basket, arrestato dopo le accuse di pedopornografia.
L'uomo durante l'interrogatorio con il Gip, ha detto di sentirsi sollevato da quando è stato scoperto e di voler guarire perchè consapevole di aver sbagliato.

TERRORE DEI GENITORI: In questura intanto, si alternano famiglie sconvolte e terrorizzate. Il timore che Moretti possa aver abusato dei loro figli c'è ed in molti vogliono sapere se nei film ed in quelle foto "hard" ci siano le immagini dei loro bambini.
Molti di loro sono tornati indietro nel tempo, ripensando agli atteggiamenti equivoci dell'insegnante. Nessuno fin'ora aveva interpretato il comportamento dell'uomo come una devianza nonostante l'allenatore "amasse" particolarmente accarezzare i giovani e prenderli sulle ginocchia.

LETTERE ANONIME: Eppure qualcuno in passato aveva intuito qualcosa di strano. Sette anni fa, erano arrivate delle lettere anonime ai dirigenti di una società di basket di Porto Recanati, dove l'uomo organizzava dei campi scuola.

L'insegnante ha allenato quattro team giovanili di basket ad Ancona, Senigallia, Osimo, Falconara e Porto Recanati. Inoltre aveva insegnato in una scuola primaria in Ancona. 

PROSEGUONO LE INDAGINI: In questi giorni verranno ascoltati i genitori dei minorenni già identificati e gli investigatori cerceranno di comprendere i rapporti precedenti tra l'insegnante ed i ragazzi allenati negli anni passati. 

Intanto il 44enne di Ancona è stato condotto in carcere con l'accusa di pedopornografia e abusi sessuali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento